Michele Medici

Il salotto delle Muse
Michele Medici
Questa rubrica racconta di donne diverse, difformi e piantagrane. In questa rubrica si ascoltano le donne con delicatezza e assoluta devozione.

Di notte è molto strano

Mi chiamo Ruggero Scarfieri e faccio la comparsa, o meglio facevo la comparsa negli studi televisivi. Adesso gli studi televisivi li hanno chiusi tutti per colpa d’un virus ignoto giunto da altrove.
Ho conosciuto mia moglie in uno studio televisivo, anche lei comparsa. Ci siamo guardati e innamorati. Il nuovo racconto surreale di Michele Medici.

12-10-2020 | 11:07

Gli occhi di Liz Taylor

C’è stato un tempo in cui le partite di calcio si giocavano a Luglio. Le scuole erano chiuse da un anno per la peste, preda dei fantasmi di studenti che amavano, odiavano, sognavano la scuola con la sua placida ricorsività notarile, gli intervalli e le interrogazioni a sorpresa, le interrogazioni a tappeto. Poi sono piovuti chiodi. E gli occhi di Liz Taylor. Il nuovo racconto surreale di Michele Medici.

31-08-2020 | 17:27

La domatrice di uomini

C’è una foto che ritrae Doris Duranti in tutta la sua prorompente bellezza: pelle diafana e vellutata, capelli corvini, bocca tumida, occhi tagliati a mandorla, mentre fuma voluttuosa come una vera dama, famme fatal, sans merci. Una figura così non poteva che fare il cinema. E infatti il cinema sarà nel destino di Doris.

25-06-2018 | 22:43

Le ultime ore di Jayne Mansfield

È il 28 giugno del 1967, sono le 2.25 del mattino, siamo in Louisiana. Al volante di una Buick Electra del 1966 c’è Ronnie, un ragazzo di vent’anni: è stanco, ma fresco di patente. Ed è confuso, forse perché accanto a lui c’è Vera Jayne Palmer, in arte Jayne Mansfield. Improvvisamente uno schianto: Ronnie non vede quell’enorme camion. E un mito finisce.

12-08-2015 | 00:57

Leonor Fini, la pittrice fatale

Oggi parliamo di una grande pittrice: Leonor Fini. Nata a Buenos Aires nel 1907 da padre argentino di origine italiana e da madre triestina di origini ebraiche. Una vita indipendente, anticonformista, da vera “femme fatale”, figura emblematica dalle tante inquietudini. Quando giunge a Trieste ha solo un anno: la madre decide di fuggire dal marito dispotico che tenta di rapirle la piccola. Da qui inizia una vita mirabolante.

21-07-2015 | 10:55

Jackie che il tempo non scalfisce

Jacqueline Lee Bouvier proviene da una facoltosa famiglia americana, ha frequentato i miglior licei e le migliori compagnie: sa cavalcare, recitare e legge molto. Sente una corrispondenza di amorosi sensi con la Francia, tanto da affermare che le sarebbe piaciuto conoscere Baudelaire. John Kennedy è un leader mondiale, ormai un mito vivente, Jackie la sofisticata compagna, sempre un passo indietro. Lo accompagnerà sempre, tutta la vita, anche tra le braccia della morte.

09-12-2017 | 15:32

Il senso di un abbraccio per Temple

Temple Grandin veste sempre con stivali e camicie da cowboy e ad alcuni può sembrare eccentrica. Eppure è una zoologa di fama mondiale nonché affetta da sindrome di asperger. Può apparire un paradosso ma quello che è associato a un disturbo mentale può altresì schiudere anche capacità eccezionali. Ecco la sua storia. Fatta di pochi abbracci.

27-12-2014 | 15:30