Benvenuto su Fiori del male

La lucida follia di Guido

Guido Morselli non trovò mai pubblicazione in vita. Così, dopo l’ennesimo rifiuto assaporò il privilegio del niente, che prese la forma di una Browning 7.65 rivolta contro di sé. Romanziere senz’anima, a tratti criptico, autoreferenziale nell’eruditismo meno compromissorio coi gusti di un sistema culturale di pacche sulle spalle e di amici degli amici - soppesarono quei porporati.

02-07-2019 | 08:45

Naturalia et Artificialia

Cos'è una Wunderkammer? Restituire la ricchezza infinita del mondo, ossia restituire il fine ultimo dell’opera d’arte. Esempio? Un fossile dipinto, prendendo a prestito una definizione di Foucalut, rievoca “nell’incertezza delle sue somiglianze, le prime ostinazioni dell’identità”. Come nella mostra sui cinquant'anni di carriera di Marina Burani a Parma.

11-05-2019 | 21:48

Lacrime e polvere dell'innominabile

Nell’ambito del pensiero tradizionalista, metafisico, antimoderno con particolare propensione esoterica, spicca tra fumisterie, infatuati dal nazismo, santoni biancovestiti e fattucchiere tzigane la figura dello scrittore francese René Guénon. Che resta all’oggi il riferimento più importante per chi desiderasse approfondire tematiche spirituali da un punto di vista profondamente sapienziale.

06-05-2019 | 12:42

E Albert Einstein fu obbligato alla fuga

I primi mesi del 1933 sono stati segnati da un susseguirsi di avvenimenti che sconvolgeranno in modo irreversibile la vita degli Ebrei, dapprima in Germania e poi nell’intero continente. Il boicottaggio delle loro aziende, i roghi dei libri, la nascita della Gestapo e l’avvio della sua inarrestabile attività di schedatura e sopraffazione. Sesta puntata del racconto di Didi Bozzini.

23-04-2019 | 13:12

Parliamo di Carver?

Marcello De Blasio

Di cosa parliamo quando parliamo di Raymond Carver? La risposta è tutt’altro che semplice. Birdman, il film di Iñárritu, può essere l’occasione per riscoprire un celeberrimo racconto dello scrittore americano, "Di cosa parliamo quando parliamo d’amore".

04-04-2019 | 17:19

L'orrore è alle porte

27 febbraio 1933. Il Reichstag viene incendiato. Nel giro di poche ore la colpa del fatto è attribuita a Marinus van der Lubbe, un comunista olandese. Göring ordina l’arresto di tutti i dirigenti del Partito Comunista. Hitler dichiara lo stato di emergenza e fa firmare a von Hindenburg un decreto che abolisce gran parte dei diritti civili. Quinto episodio del racconto di Didi Bozzini.

25-03-2019 | 18:30

Apologia di Celentano

Il genio, a differenza del talento, non è mai dove te lo aspetti. È sempre altrove rispetto ai suoi contemporanei. Avanti, sopra, di lato, non importa: ma altrove. Il talento, invece, deve essere esattamente lì, dove lo aspetti: meglio degli altri, ma lì, dove sapevi che sarebbe stato. Adriano Celentano è della prima categoria. E in questo pezzo, uscito ieri sul Fatto Quotidiano, spieghiamo perché.

01-03-2019 | 15:12

Philippe Daverio al pianoforte

Due minuti. Gustare un po' di buon tabacco. Non proferire una sola parola. Mettersi al pianoforte. Suonare due note. Se a farlo è Philippe Daverio anche un gesto apparentemente banale diventa qualcosa vicino all'arte.

Balthus che amava l'alba

Balthus è stato uno dei più importanti artisti del Novecento. Picasso lo amava perché "non faceva il Picasso". Il suo patrigno Rainer Maria Rilke gli aprì le porte dell'arte: "Dipingi il momento in cui il giorno cede il passo all notte". E lui scelse ragazzine in procinto di diventare donne. Scelta che gli creò anche problemi. Ma si sa, l'arte è anche un rischio. Ecco il ritratto che ne fa Donato Novellini.

09-01-2019 | 15:03

Vade retro arte profana

“L’arte è la domenica della vita”, frase sempre maldestramente attribuita a Baudelaire per mancanza di studi approfonditi ma in realtà contenuta nell’Estetica di Hegel riguardo alla pittura fiamminga. E di domenica cosa c'è? La messa. L'arte sacra contro l'arte secolarizzata prende corpo nella mostra "L'arte che protegge" a cura di Camillo Langone. Ad Ascoli Piceno fino al 13 gennaio.

03-01-2019 | 23:15

Odisseo, l'eroe umano. Troppo umano

Marcello De Blasio

C’è un quadro di Arnold Böcklin che riassume tutto il dramma di Odisseo. L’eroe greco è di spalle, assume le fattezze di un’ombra, ed è forse avvolto in un tetro mantello; più in basso, Calipso lo osserva e il suo egoistico sguardo d’amore potrebbe tradire una dolorosa compassione. Cosa ci racconta, ancora oggi, l'Odissea di Omero?

02-01-2019 | 19:13

La dottoressa che uccideva con la fame

Marianna Sophia Malagoli

Nel 1908 Linda Burfield Hazzard pubblica "Fasting for the cure of destasse", il suo vangelo personale di Digiunoterapia. Il protocollo prevedeva come unica fonte di nutrimento dei succhi di pomodoro e asparagi talvolta accompagnati da un cucchiaino di succo d’arancia. Una dieta che, spesso, portava alla morte.

12-12-2018 | 16:41

Non è stato creato alcun contenuto per la prima pagina.