Benvenuto su Fiori del male

Quando inizia la tragedia

“Dopo innumerevoli esperimenti, ho trovato la forma finale: una bandiera a sfondo rosso, un disco bianco e una svastica nera al centro. Dopo molte ricerche, ho deciso le corrette proporzioni tra la grandezza della bandiera e quella del disco bianco e la forma e lo spessore della svastica.” Così scrive Hitler in Mein Kampf. E così è iniziata la tragedia. (terza puntata)

29-01-2019 | 14:32

Balthus che amava l'alba

Balthus è stato uno dei più importanti artisti del Novecento. Picasso lo amava perché "non faceva il Picasso". Il suo patrigno Rainer Maria Rilke gli aprì le porte dell'arte: "Dipingi il momento in cui il giorno cede il passo all notte". E lui scelse ragazzine in procinto di diventare donne. Scelta che gli creò anche problemi. Ma si sa, l'arte è anche un rischio. Ecco il ritratto che ne fa Donato Novellini.

09-01-2019 | 15:03

I disastri della Grande Guerra

La Grande Guerra ha lasciato il modo in ginocchio. La Germania sta sprofondando e gli artisti raccontano le sofferenze della guerra. Intanto, in Baviera, Hitler sta organizzando il suo futuro. Felix Nussbaum enta alla Scuola d’arte di Amburgo. Charlotte Salomon compie dieci anni e perde la madre. Ecco il secondo capitolo del racconto di Didi Bozzini.

06-01-2019 | 18:10

Vade retro arte profana

“L’arte è la domenica della vita”, frase sempre maldestramente attribuita a Baudelaire per mancanza di studi approfonditi ma in realtà contenuta nell’Estetica di Hegel riguardo alla pittura fiamminga. E di domenica cosa c'è? La messa. L'arte sacra contro l'arte secolarizzata prende corpo nella mostra "L'arte che protegge" a cura di Camillo Langone. Ad Ascoli Piceno fino al 13 gennaio.

03-01-2019 | 23:15

Odisseo, l'eroe umano. Troppo umano

Marcello De Blasio

C’è un quadro di Arnold Böcklin che riassume tutto il dramma di Odisseo. L’eroe greco è di spalle, assume le fattezze di un’ombra, ed è forse avvolto in un tetro mantello; più in basso, Calipso lo osserva e il suo egoistico sguardo d’amore potrebbe tradire una dolorosa compassione. Cosa ci racconta, ancora oggi, l'Odissea di Omero?

02-01-2019 | 19:13

La dottoressa che uccideva con la fame

Marianna Sophia Malagoli

Nel 1908 Linda Burfield Hazzard pubblica "Fasting for the cure of destasse", il suo vangelo personale di Digiunoterapia. Il protocollo prevedeva come unica fonte di nutrimento dei succhi di pomodoro e asparagi talvolta accompagnati da un cucchiaino di succo d’arancia. Una dieta che, spesso, portava alla morte.

12-12-2018 | 16:41

La strana storia di Felix, Charlotte e Adolf

Felix, Charlotte e l’Imbianchino sono tre pittori nati nell’epoca più tragica di cui si abbia memoria. Nelle loro tele appaiono gli avvenimenti che hanno segnato le loro esistenze e le tracce di quegli anni che hanno sconvolto irrimediabilmente la faccia del mondo. Quella che segue è la cronaca di quei giorni, quei fatti e quei dipinti. (Capitolo 1).

03-12-2018 | 14:39

Tutta la verità sul caso Banksy

Cosa c'è dietro al clamore della vendita all'asta dell'ultima opera, che si è autodistrutta, di Banksy? È altamente improbabile che chiunque decida di spendere più di 200.000 sterline per un quadro (poi aggiudicato ad oltre un milione...) non chieda preventivamente un "condition report", cioè un’attestazione delle condizioni dell’oggetto. Ed è altrettanto inverosimile che la casa d’aste risponda con la formula "not examined out of frame". Dunque significa che...

16-10-2018 | 00:04

Fondamenta degli incurabili

Iosif Brodskij. Figlio d’ebrei, vittima di persecuzioni comuniste, di costrizioni in ospedali psichiatrici o direttamente spedito ai lavori forzati; quindi esule, pur insofferente al vittimismo, caso a parte come tutti i poeti, libero d’emigrare grazie alle pressioni esercitate da Anna Achmatov e in seguito dall’attivismo di Jean-Paul Sartre. Insomma, una di quelle vite straordinarie del ‘900, irrigate d’inchiostro faticoso.

25-09-2018 | 14:53

Jack London alla ricerca dell'oro

Era il 17 luglio del 1897 quando una nave proveniente dall'Alaska attraccò nella baia di San Francisco, a bordo quindici uomini e una tonnellata di oro proveniente dal Klondike. La febbre dell'oro si impadronì di un paese economicamente provato, creando in migliaia di disperati il miraggio della ricchezza. Tra i tanti sensibili a quel canto di sirene c'era un ragazzo che lavorava in una lavanderia, si chiamava Jack London.

04-09-2018 | 16:36

Non è stato creato alcun contenuto per la prima pagina.