Stefano Vaja

Teatranti
Stefano Vaja
Registi e attori si raccontano. Percorsi di ricerca o di tradizione, spettacoli in teatro e fuori dai teatri, in carcere, nelle piazze, nelle case, nei campi. Perché il teatro ha molteplici forme e una capacità straordinaria di raccontare il mondo.

Le prigioni di Aniello Arena

Aniello Arena era un detenuto. Grazie alla Compagnia della Fortezza di Volterra è diventato attore. E' stato il protagonista di Reality di Matteo Garrone, Grand Prix a Cannes nel 2013. In questi giorni presenta il nuovo spettacolo, insieme ad Armando Punzo, "A-solo. Studi di assenza in pubblico".

Il carcere che si fa teatro

Da quasi trent’anni la Compagna della Fortezza rappresenta una realtà radicale della scena teatrale contemporanea. Il nuovo obiettivo è quello di costruire un vero e proprio teatro in carcere, il primo al mondo. Le riprese sono tratte dallo spettacolo Mercuzio non vuole morire, al debutto in carcere, nella versione per le piazze (con il coinvolgimento degli spettatori) e in teatro. Ultima parte dell'intervista al regista Armando Punzo.

Il prigioniero sono io

Intervista al regista Armando Punzo, che 28 anni fa ha scelto il carcere di Volterra come suo destino artistico. Fondando, insieme ai detenuti, la Compagnia della Fortezza. (prima parte)

Un'estate per Pier Paolo Pasolini

expired

Questo insolito spettacolo del Teatro delle Ariette è un omaggio a Pier Polo Pasolini, nel trentennale della morte. La scenografia è un campo, coltivato per mesi, trasformato in una chiesa. E in un luogo dedicato alla memoria.

 

La tavola imbandita a teatro

"Teatro da mangiare?" E' uno storico spettacolo del Teatro delle Ariette, ormai vicino alle mille repliche, molto amato in Francia e Spagna, che combina in modo originale e intimo il teatro e la vita vissuta, la parola recitata e la tavola imbandita. Sul palco.

La trappola del personaggio

Passare dal teatro al cinema (e viceversa) è il miglior modo per l'attore per non restare intrappolato nel personaggio interpretato. Parola di Fabrizio Gifuni.

Lo straniero di Camus (e di Gifuni)

Lo straniero di Albert Camus è il nuovo spettacolo teatrale di Fabrizio Gifuni. La voce che diventa corpo. Per dare vita a uno dei grandi capolavori della letteratura mondiale. L'attore ce lo racconta.

Marco Pantani e la tragedia greca

La vita di Marco Pantani è stata portata a teatro. Marco Martinelli del teatro delle Albe ci racconta come. E perché, a volte, lo sport diventa tragedia greca.

Il senso del teatro per Mario

Il drammaturgo si occupa di ciò che "lo mette" scomodo nella vita, sperimenta per evitare di morire. Mario Perrotta, attore pluripremiato, ci racconta che cosa significa questo mestiere. Con, sullo sfondo, la follia di Antonio Ligabue.

Un bacio per Antonio Ligabue

Prima parte della trilogia dedicata ad Antonio Ligabue a cinquant’anni dalla sua morte. Con il monologo Un bès Mario Perrotta ha vinto il premio "Ubu" come miglior attore di teatro nel 2013 e il premio Hystrio come miglior spettacolo a giudizio del pubblico.

Il teatro che nasce dal cibo

Il Teatro delle Ariette è una compagnia molto particolare, che unisce il teatro all’esperienza di vita, cercando una particolare forma di comunione con il pubblico. Il tutto fatto attraverso la condivisione del cibo che coltivano nella loro azienda agricola.

Antibiografia di un attore

Capace di spaziare tra cinema (La meglio gioventù, Il capitale umano), televisione (De Gasperi) e teatro (‘Na specie de cadavere lunghissimo, L’ingegner Gadda va alla guerra), Fabrizio Gifuni, tra i più versatili attori italiani, si racconta ai Fiori del Male in 3 puntate. Questa è la prima.

La biblioteca e gli asinelli

Martinelli, regista e pedagogo, racconta la meraviglia di lavorare, da oltre vent’anni, in giro per il mondo, sui grandi classici del teatro con gli adolescenti: creature commoventi e affamate di vita. Come fare incontrare una biblioteca con degli asini, per tirare fuori il fuoco.