Sommi

Naturalia et Artificialia

Cos'è una Wunderkammer? Restituire la ricchezza infinita del mondo, ossia restituire il fine ultimo dell’opera d’arte. Esempio? Un fossile dipinto, prendendo a prestito una definizione di Foucalut, rievoca “nell’incertezza delle sue somiglianze, le prime ostinazioni dell’identità”. Come nella mostra sui cinquant'anni di carriera di Marina Burani a Parma.

11-05-2019 | 21:48

Apologia di Celentano

Il genio, a differenza del talento, non è mai dove te lo aspetti. È sempre altrove rispetto ai suoi contemporanei. Avanti, sopra, di lato, non importa: ma altrove. Il talento, invece, deve essere esattamente lì, dove lo aspetti: meglio degli altri, ma lì, dove sapevi che sarebbe stato. Adriano Celentano è della prima categoria. E in questo pezzo, uscito ieri sul Fatto Quotidiano, spieghiamo perché.

01-03-2019 | 15:12

Vade retro arte profana

“L’arte è la domenica della vita”, frase sempre maldestramente attribuita a Baudelaire per mancanza di studi approfonditi ma in realtà contenuta nell’Estetica di Hegel riguardo alla pittura fiamminga. E di domenica cosa c'è? La messa. L'arte sacra contro l'arte secolarizzata prende corpo nella mostra "L'arte che protegge" a cura di Camillo Langone. Ad Ascoli Piceno fino al 13 gennaio.

03-01-2019 | 23:15

Nouvelle Cuisine adieu

Paul Bocuse, per molti il più grande chef di sempre, se ne è andato qualche giorno fa alla soglia dei 92 anni. Insieme ad altri giganti come Alain Chapel, i fratelli Troisgros, Michel Guerard e Alain Senderens, Bocuse ha fatto la storia della cucina più importante della Storia, ossia quella francese. Ecco chi era.

23-01-2018 | 12:37

Rapirò la luce al cielo

La luce delle città sta cambiando. Le classiche e confortanti lampade gialle stanno per essere sostituite, quasi ovunque, da gelide e alienanti lampade bianche al led. Motivo? Costano meno, dice la vulgata di piccoli amministratori locali. Un modo di pensare terribile, perché anche se fosse vero - ma non lo è - una vita in armonia vale di più di una squallida lampadina.

01-10-2017 | 14:05

Abbasso i tovaglioli di carta, viva Huysmans

All’Harry’s Bar di Venezia per pagare la lavanderia Arrigo Cipriani spende, ogni anno, una cifra che potrebbe comprarci un appartamento o quasi, però tovaglie e tovaglioli sono sempre di lino, estate e inverno. E non di carta meschina come in molti altri bar. Perché, come insegnava Huysmans, Dio è nei dettagli.

20-06-2017 | 13:11

Pagine