Bozzini

Tutta la verità sul caso Banksy

Cosa c'è dietro al clamore della vendita all'asta dell'ultima opera, che si è autodistrutta, di Banksy? È altamente improbabile che chiunque decida di spendere più di 200.000 sterline per un quadro (poi aggiudicato ad oltre un milione...) non chieda preventivamente un "condition report", cioè un’attestazione delle condizioni dell’oggetto. Ed è altrettanto inverosimile che la casa d’aste risponda con la formula "not examined out of frame". Dunque significa che...

16-10-2018 | 00:04

La grande sbronza

“L’arte nel cesso. Da Duchamp a Cattelan, ascesa e declino dell’arte contemporanea” di Francesco Bonami è un volume agile, dal tono colloquiale e dal sapore vagamente ironico, infarcito di similitudini calcistiche e giovanilismi linguistici destinati ad accattivarsi le simpatie del pubblico meno esigente e più numeroso. Didi Bozzini ci racconta di cosa parla. E di cosa ha deciso di fare una volta letta l'ultima pagina.

20-08-2017 | 23:19

Quadri, miliardi, nani e ballerine

Dalla Biennale di Venezia alle aste di Sotheby's, da Art Basel a Frieze a New York, il circo dell'arte contemporanea è sempre in movimento. Orgia di parole, soldi, video, installazioni, quadri, botox, tartine, tette rifatte, vecchie glorie riscoperte, giovani rampanti da scoprire, truffe, coca, femminismo e prostituzione, capitalismo e rivoluzione, zen e puttanate. E l'arte?

15-05-2017 | 00:02

La libertà è cosa per pochi

A pagina 104 di "Vacche amiche - autobiografia non autorizzata" di Aldo Busi, con tutta probabilità, c'è il nucleo dell'etica dello scrittore. Una pagina della letteratura italiana tanto più significativa quanto essa appare in un momento nel quale gli intellettuali e gli artisti hanno cessato di esercitare una qualunque azione critica sulla vita pubblica e si autocensurano, sono censurati o si mostrano solo per promuovere timidamente i loro prodotti.

19-02-2017 | 18:26

Pornografia al potere

Negli Stati Uniti si è imposto un brutale neofita della politica, palazzinaro noto per i ripetuti fallimenti, la simpatia verso il Ku Klux Klan, le trasmissioni televisive di serie B e la pletora di mogli conosciute sulle pagine dei giornaletti sconci. Nel frattempo, a Los Angeles si è spento Leonard Cohen, visto che per un’altra misteriosa legge del caso le disgrazie non giungono mai sole.

17-11-2016 | 16:28

Le parole che precedono il suicidio

Gabriele Tinti ha riunito nel libro "Last words" (Skira) una serie di biglietti d’addio, lasciati da persone che hanno scelto la strada del suicidio. Documenti, trovati sui giornali o nei verbali di polizia, scritti durante gli istanti che hanno preceduto il momento fatale. Ad essi l’autore ha accostato le fotografie scattate nella morgue da Andres Serrano. Perfettamente composte e altrettanto laceranti.

18-10-2016 | 18:49

Lo zero del nostro tempo

Zeitgeist e Zero sono le ultime due parole dell'abbecedario eretico. Qual è stato lo spirito del tempo degli anni Zero? E quale sarà quello degli anni a venire. L'arte ci regala qualche indizio: la scomparsa della manualità e la conseguente predominanza degli strumenti tecnologici; la serialità delle opere e la negazione del valore dell’unicità; l’assimilazione del concetto di opera a quello di prodotto: la priorità del sistema di diffusione rispetto al processo creativo.

26-09-2016 | 10:14

Pagine